Art | Written by Giulia

less_is_home_ordinaryseaman_1

LESS IS HOME

Claudio e Desiree non hanno solo lo stesso dna ma condividono una passione comune, quella per il design. Per tale ragione hanno deciso di creare un brand per l’arredamento che ha come protagonista il cemento. Lo stile minimal, semplice e delicato ha suggerito il titolo del loro progetto, Less is Home. Sembra quasi un omaggio al maestro Mies Van Der Rohe che predicava sempre ‘Less is more’ ovvero, in parole povere, che la semplicità vince. Maya, Vega, Alya sono alcuni degli elementi che fanno parte della loro collezione, ovvero svuotatasche, mensole e vasi di tutti i tipi. Tutti questi oggetti hanno un fil rouge che li lega : l’essenzialità. Noi abbiamo parlato con Claudio e Desiree del loro progetto in questa intervista.

// Ciao Claudio e Desiree, potete spiegarci com’è nata questa idea?

Questo progetto è nato dall’intento di riscoprire l’attività e il sapere artigiano della nostra famiglia che da molto tempo lavora con il cemento. Abbiamo rimescolato le carte e ci siamo messi in gioco.

// A chi vi siete ispirati?

Ci sono alcuni brand che seguiamo da anni che ammiriamo per la loro linearità, essenzialità e modularità. Per farvi alcuni esempi Normann Copenhagen, Fermliving, Muuto.

// A quale oggetto della vostra collezione siete più affezionati?

Desiree: Alya, Altair ed Atria per la loro modularità, se le componi puoi creare delle piccole città. Poi amo molto le piante quindi l’oggetto ‘vaso’ è molto importante per me!

Claudio: Maya, un oggetto che nasce principalmente come svuotatasche ma che può diventare anche un elemento decorativo tridimensionale se posizionato in maniera modulare sulla parete.

// State sperimentando altri oggetti?

Ci stiamo lavorando e abbiamo appena stretto una collaborazione con un designer che come noi ha voglia di scoprire e sperimentare con il cemento. In futuro non escludiamo la possibilità di far interagire il cemento con altri materiali e modificare le finiture.

// Siete stati alla Design week? Che cosa ne pensate?

 Si,siamo stati alla Design week ma solo come visitatori. Abbiamo osservato e “studiato” molto sia gli oggetti che i designer e anche la comunicazione. Uno studio che ci ha colpito molto, sia per i prodotti presentati che per la parte comunicativa, è Ontwerpduo (http://www.ontwerpduo.nl/en/), caratterizzato da uno spirito onirico, fiabesco e un po’ ludico. Eccezionale anche il lavoro di Max Gunawan con la sua lampada a forma di libro.

// Progetti per il futuro?

Ci piacerebbe molto partecipare alla Dutch Design Week di Eindhoven ma tutto dipende ovviamente dal fattore tempo.

less_is_home_ordinaryseaman_4

less_is_home_ordinaryseaman_5

less_is_home_ordinaryseaman_2

less_is_home_ordinaryseaman_3

less_is_home_ordinaryseaman_6

Ways to Wear Fashion Boots
weight loss tips Selena Gomez is the spokesperson and designer for Adidas

Options with more distant expiry dates cost more
snooki weight lossSave Yourself With Electronic Cigarette
Denim Stretch Leggings Will Create A Slimming Illusion
free gay porn Cut off the collar and some extra fabric around it

The Easy Way to Recover Lost
hd porn in addition to a women’s line

Watch Project Runway Season 6 Online
black porn PLEASE BOOK PET FRIENDLY ROOMS ONLY

Annual pet fashion show to be held Saturday at Cherry Blossom Festival
gay porn Plus I have even added a bit of sheath trivia

Rihanna see through dress CFDA Fashion Awards
how to lose weight fast copy a new uniqlo instance as

Look stylish with designer Salwar Kameez
quick weight loss The practice areas two of them

NAR Chief Economist Comments on Housing
snooki weight loss autumn season method much fifty

La Quinta Inn Suites Irvine Spectrum
miranda lambert weight loss It doesn scan fast for blocks of type

Comments are closed.

- INSTAlove -

- TWEETS -

I ritratti della spensieratezza

Bubblegum by Emily Stein

La personale di Farida Saglia

A Fotografia Europea 2016

Edward Hopper a Bologna

Toi et Moi

Un libro sull'amore infinito