Style | Written by Giorgia

giorgia_bressan_ordinaryseaman_padova_fashion_vintage_festival4

ULTIMO GIORNO AL VINTAGE FESTIVAL..

Day 3

-

Sono quasi certa che la giornata conclusiva del Vintage Festival sia stata un successo anche per i suoi organizzatori, data la quantità di persone che si sono messe in coda durante tutta la giornata pur di entrare al Centro Culturale San Gaetano! Il clima è stato di grande aiuto e credo che la manifestazione possa dirsi riuscita. Personalmente, ho ritenuto un successo l’aver partecipato alla conferenza tenuta da Gualtiero Marchesi alle 18.30 per il modo e la passione con cui molto umilmente e in modo coinvolgente ha parlato della sua vita, della sua carriera da chef, e di come sono nati alcuni dei suoi piatti. Un tripudio di esaltazione del gusto, colore ed estetica, che lo rende non un semplice cuoco ma un vero e proprio artista della cucina italiana.

giorgia bressan_padova vintage festival_ordinaryseaman2

Ci tenevo a darvi un ultimo spunto rispetto a ciò che ho visto nella mostra mercato; Boutique Nadine (http://www.boutiquenadine.it/) è un negozio di Firenze, al quale stand si potevano ammirare abiti prodotti in Italia per la boutique veramente interessanti, e bijoux creati con materiali riciclati quali bottoni, spille, nastri e passamanerie… Il risultato è estremamente barocco ma è proprio per quello che mi ha colpita e volevo condividerli!
giorgia bressan_padova vintage festival_ordinaryseaman3
giorgia bressan_padova vintage festival_ordinaryseaman1
Spenderei una parola anche per Jill Ricci (www.jillricci.com), artista americana che realizza con la tecnica del collage delle opere che a me hanno molto colpito, quando mi sono informata su chi fossero gli artisti presenti al Vintage Festival. Pattern, textures, colori, oro, richiami a decori della ceramica, uniti da un certo stile kitsch e decadente, questo è quello che mi piace della sua arte.  Nonostante questo non sono riuscita a vedere la sua esposizione e non sono nemmeno riuscita a capirne il motivo.  Venerdì l’addetta alla sala dove la mostra si sarebbe dovuta trovare mi ha detto indicandomi le pareti vuote che i quadri avevano avuto un problema ed erano fermi alla dogana, arrivando dall’America, invitandomi a tornare il giorno successivo.  Peccato che il giorno successivo la sala vuota era stata riempita con opere di altri artisti e io non sia riuscita a capire perchè. Ho provato ad informarmi ma non sono riuscita a capire come mai la mostra si sia volatilizzata, e senza lasciare traccia: se per caso fosse stata annullata mi sarei come minimo aspettata un comunicato stampa, un post sulla pagina del Festival in modo da informare chi magari fosse venuto a Padova solo per vedere il lavoro di quell’artista.
giorgia bressan_padova vintage festival_ordinaryseaman4
L’attesissimo concerto di Morgan (con la partecipazione di Megahertz che ho avuto modo di ascoltare in altre occasioni e mi ha sempre stupita per l’ eclettismo unito a una indiscutibile capacità) avrebbe dovuto cominciare alle 21.00 e concludere il Festival davanti allo storico caffè Pedrocchi. Il palco era allestito in modo discutibile, con stand di sponsor che impedivano la visuale a chi vi passeggiasse semplicemente davanti, e pare che sia iniziato con parecchio ritardo e che la scarsa organizzazione dell’evento abbia deluso molti partecipanti.
 
Ad ogni modo, da stamattina Padova ritorna ad essere se stessa: meno ‘500 dai colori pastello degli anni ’60 e più utilitarie, meno abiti a pois ecc…
Alla vostra inviata rimane il piacere di aver conosciuto le realtà che vi ha descritto in questa piccola cronaca grazie ad Ordinary Seaman. 
Vorrei concludere con una domanda, che spesso guardandomi in giro in questi giorni mi sono posta: se il vintage è una vera passione, non è un peccato relegarlo a 36 ore di “travestitismi” all’anno in cui (peraltro) tutte le persone intorno a te hanno ricevuto lo stesso input?  A ciascuno la propria riflessione. 

 

 

and most of the time
quick weight loss Resolve fiscal worries with ease

So what’s the point
weight loss tipsGlove It NICOLE MILLER RETRO GOLF SHOE BAG

Comments are closed.

- INSTAlove -

- TWEETS -

I “sì” della Fashion Week

La selezione di Lucia direttamente dalle sfilate FW 2017

Jeans jeans jeans!

Ispirazioni color denim

Pijama comfort shoes

Che trama!

Perché amo Vivetta

spread the girly attitude!