Hot List | Written by Editors

tmrw_bologna_cover

The monday review // Bologna edition

Eccoci per un weekend emiliano! Tappa a Bologna per la mostra di Escher. A fare da cornice alla splendida esposizione è Palazzo Albergati. Sarà possibile attingere al fantastico mondo del grafico olandese fino al 19 luglio, da lunedì a domenica, dalle 10 alle 20. Il percorso conta oltre 150 opere, tra cui moltissimi capolavori. Un giusto modo per staccare la spina e immergersi totalmente nella sua geometria magica.

Dopo questa lunga parentesi artistica, vi segnaliamo un posticino niente male dove poter mangiare un boccone: Bolpetta, un’idea cento per cento emiliana ma con varie alternative vegetariane e vegane. L’ambiente è minimal e industrial con accenni agli anni ’50 e ’60.

Riprende il nostro tour bolognese, questa è la volta del MAMBO, un museo d’arte moderna con annesso bookshop e caffetteria adorabili. Lì si respira un’aria internazionale, forse anche per via della sua imponente struttura, sembra di essere in viaggio in una città europea. Oltre alle mostre permanenti, presenta un calendario ricco con mostre temporanee e c’è anche la possibilità di visite guidate.

Ma è tempo di una pausetta. Spingetevi fino al ghetto ebraico per mettervi comodi comodi in una poltroncina nel locale Camera a Sud. Sembra di essere a casa di una prozia, con tanto di arredamento vintage, simpatico e accogliente. Il personale è estremanente gentile e in più c’è la possibilità di sfogliare riviste o leggere un libro in totale relax.

Per una cena, magari anche romantica, vi segnaliamo Opera Cafè Tulipani, che prende molto dai bistrot francesi, per stile ed eleganza. La cucina è molto curata e vanta numerose alternative vege/vegan. C’è una terrazza con tavolini dalla quale si gode una vista pittoresca sul Canale delle Moline e, in certe serate, la proprietaria propone alla clientela anche musica dal vivo.

tmrw_bologna_os

Se rimanete a Bologna un intero weekend non potete non recarvi a Colazione da Bianca, il giorno successivo, per fare colazione, appunto, o addirittura un brunch. Le torte in vetrina vi ammalieranno: il passo da sotto il portico all’ingresso nella pasticceria è un battito di ciglia. Shabby chic e dolci ovunque, ma molto invitante anche il menù “salato”. Adorabili scatole per confezionare i dolcetti: sicuramente uno ve lo porterete a casa.

Sulle onde del rock, presso la ONO Arte Contemporanea. A questa galleria ci siamo molto affezionate, perché abbiamo visto numerose mostre dedicate ai nostri beniamini. Dal rock, al punk, al grunge, la ONO offre un programma di mostre che, puntualmente, richiamano sempre moltissime persone, sia dalla provincia sia da altre regioni. Per gli appasionati di fotografia, di musica e per chi, in quel momento, è di fretta e vuole semplicemente acquistare un vinile ad un prezzo democratico.

Prima di rimettersi in viaggio verso casa, fermatevi a fare un aperitivo a La caffetteria del Sì: l’adorerete subito! E’ Wine bar e vegan friendly. Sembra un cottage nella campagna inglese, l’ispirazione quindi è molto nordica e ogni cosa -dall’arredamento alle stoviglie- è curata nel minimo dettaglio.

Comments are closed.

- INSTAlove -

- TWEETS -

Anti-acido di San Valentino, che però non è neanche miele

Una lista completamente random sull'amore

New Year’s Resolutions

Nuovo anno, stessa storia: Gennaio è il mese dei buoni propositi

In the mood for Xmas

perché per noi il Natale è una cosa seria

All I want for Xmas is… (NOT YOU!)

La wishlist natalizia di Lucia