Pop Culture | Written by Camilla

cover_post_ordinaryseaman

Love your stuff

Per la serie “inutile è bello”, ecco alcune fantastiche novità di cui non sapevamo di avere assolutamente bisogno.

#1. La serie di Lego dedicata ai personaggi di Wes Anderson è il tassello mancante alla nostra ossessione. Un mare di giochi di ruolo e intrecci amorosi ci aspettano. Forse a Margot sarebbe piaciuto un tipo come Zissou e di certo, nella nostra fantasia Agatha e Zero vivrebbero felici e contenti. L’idea è dell’artista e designer Matt Chase.

cover_logo_wesanderson

#2. Shopping umorale? Di certo non abbiamo bisogno di nessuno ulteriore stimolo per svaligiare i negozi di Milano, ma questa volta l’idea di M Collective Store sembra veramente azzeccata. La boutique si divide in tre sezioni, ciascuna a tema con un mood particolare. Se vi sentite più Minus, troverete capi minimal sui toni black&white; se invece siete più Much, dirigetevi verso la sezione che raccoglie capi basici con dettagli particolare e handmade; volete esagerare? Nell’area More, capi futuristici e swag.  Dimenticavo, ascoltante anche i consigli virtuali dei designer attraverso gli schermi interattivi!

mcollective_ordinaryseaman

#3. E’ il momento topico per sbizzarrirsi con gli accessori. Piume, corde, palme e fiori, vale tutto in primavera. Ma nulla ci conquistato più degli orecchini We found Nemo e collana A fish called Wanda di Patricia Nicolas. Li potete acquistare su Theory of Gaia. Sarà per i riferimenti cinematografici (onore al grande Kevin Kline dei tempi d’oro) o per il mood da Miami Beach, ma questi accessori sono il nostro must have di stagione.

theoryofgaia_ordinaryseaman

#4. Avevamo veramente bisogno di una voce come Levante nella nostra playlist dei “Preferiti” ed ora abbiamo veramente bisogno di vederla dal vivo, il 6 giugno al Mi Ami Festival. Io ci sono, voi ci siete? No? Allora Ciao per sempre.

Comments are closed.

- INSTAlove -

- TWEETS -

A casa tutto bene

L'ultimo disco di Brunori SAS

Come servire una cena ai tacchini

ovvero: la cosa più dolce che vedrete oggi

Lolita. Icona di stile

Il mito della giovinezza nella moda by Giulia Pivetta

Il primo uomo cattivo

A novel by Miranda July