Hot List | Written by Camilla

film_cover_hotlist_ordinaryseaman

Film, you make me happy

I 5 film della sopravvivenza.

Detto così, sembra il preludio all’apocalisse. In realtà, stiamo parlando della sopravvivenza interiore, di quei brevi-ma-troppi momenti quotidiani in cui nulla è più forte del desiderio di mandare a c***re chi ci circonda: i colleghi, i clienti, il fidanzato, i vicini di casa ventenni… e chi più ne ha più ne metta! Giornate così si meritano un lieto fine, fatto di pop corn dolci, gelato, divano, coperta e tv. Infondo, in ognuna di noi c’è una piccola Bridget Jones sempre pronta ad esplodere in tutta la sua autentica goffaggine.

Quindi, mutandoni e pigiama in plaid alla mano, ecco i 5 film da utilizzare come antidoto alle bruttezze quotidiane. Non sono sicura che queste pellicole funzionino in ogni occasione, ma di certo vi strapperanno un sorriso o una lacrima sincera.

#1. LITTLE MISS SUNSHINE – di Jonathan Dayton/Valerie Faris

La tenerezza di Olive, che sogna di diventare Miss America, e la sregolatezza del nonno Edwin non può che farci innamorare. Un viaggio tra sogni infranti e calore familiare che ci fa bene al cuore. Little Miss Sunshine è uno di quei cult da venerdì sera, quando tutti sono in giro a fare qualcosa di meno interessante rispetto a guardare un buon film.

#2. PIUME DI STRUZZO – di Mike Nichols

Avrete notato in queste scene un giovanissimo Luca Tommasini, nelle vesti di un ballerino un pò scemo. Questo fantastico remake de Il vizietto di Edouard Molinaro è uno di quei film da vedere indossando un paio di ciabatte di pelo e un rossetto rosso, solo per il gusto di calarsi nella parte. Amore incondizionato per Albert e Armand, interpretati dai superbi  Nathan Lane e Robin Williams.

#3. FOOTLOOSE – di Herbert Ross

In ogni lista che si rispetti, di qualsiasi argomento si tratti, non deve mancare una citazione al mitico Kevin Becon. Nell’attesa della sua nomina a decima meraviglia del mondo, gustiamocelo in Footloose, un grande classico per chi come me è cresciuto a pane e musical.

#4. AMERICAN GIGOLO’ – di Paul Schrader

La colonna sonora del film realizzata da Giorgio Moroder e un poco più che ventenne Richard Gere hanno fatto conquistare a questo film un posto nella nostra hot list. Immersi negli anni ’80 in un improbabile thriller sensuale, questa pellicola è tanto commerciale quanto grottesca e attuale.

#5. IO E ANNIE – di Woody Allen

Di sicuro il mio film preferito di tutti i tempi, Io e Annie è la vera incarnazione dell’amore vero. Non c’è rapporto romantico senza nevrosi e non c’è lieto fine senza una delusione. Prendete nota del monologo finale, di quando Annie e Alvy si incontrano dopo la rottura:

“Dopo di che si fece molto tardi, dovevamo scappare tutti e due. Ma era stato grandioso rivedere Annie, no? Mi resi conto che donna fantastica era e di quanto fosse divertente solo conoscerla. E io pensai a… quella vecchia barzelletta, sapete… Quella dove uno va dallo psichiatra e dice: “Dottore mio fratello è pazzo, crede di essere una gallina”, e il dottore gli dice: “perché non lo interna?”, e quello risponde: “e poi a me le uova chi me le fa?”. Be’, credo che corrisponda molto a quello che penso io dei rapporti uomo-donna. E cioè che sono assolutamente irrazionali, ehm… e pazzi. E assurdi, e… Ma credo che continuino perché la maggior parte di noi ha bisogno di uova.”

E scatta subito il sorriso!

Comments are closed.

- INSTAlove -

- TWEETS -

Anti-acido di San Valentino, che però non è neanche miele

Una lista completamente random sull'amore

New Year’s Resolutions

Nuovo anno, stessa storia: Gennaio è il mese dei buoni propositi

In the mood for Xmas

perché per noi il Natale è una cosa seria

All I want for Xmas is… (NOT YOU!)

La wishlist natalizia di Lucia