Wanderlust | Written by Editors

Holiday the best of_cover_ordinaryseaman

Holidays: the best of

Lo sappiamo: è settembre inoltrato – e sappiamo anche che le cose belle finiscono. Ma proprio non ci capacitiamo di come queste vacanze ci siano volate via così, nel tempo di un caffè. La routine è tornata al suo posto da un paio di settimane e gli effetti ristoratori delle ferie sono già svaniti da almeno dieci giorni (sigh!)… Ecco perché abbiamo deciso di scrivere questo post di redazione: per riportare alla mente dolci ricordi. Ognuna di noi (o quasi) ha scelto una foto della sua estate e ha raccontato qualcosa a riguardo.
Ecco il nostro album vacanze:

 

#CAMILLA

Lisbon Story, per citare il grande Wim Wenders, ma non solo. È difficile sapere cosa aspettarsi da una regione europea di cui raramente si parla al telegiornale. Il Portogallo ha un animo romantico e un cuore pulsante. È tanto decadente quanto ricca di storie, luoghi, persone. Ho iniziato e terminato il mio viaggio da Lisbona, la città del fado e Ginjinha, tra salite per ammirare una distesa di palazzine colorate, e discese giù verso il Tago. Vivere la città è facile, basta lasciarsi trasportare dai profumi e dalla gente cordiale del luogo. Da Prata 52 potete gustare una cena di tapas particolare, servita da una coppia di ragazzi portoghese cordiali e preparati. Immancabile, una bottiglia di Vinho Verde. Per colazione, le pastéis de nata più buone le potete assaggiare da Manteigaria. Io, innamorata degli azulejos (le tipiche piastrelle di ceramica portoghesi), ho collezionato decine di fotografie di facciate di case e palazzine tra Barrio Alto e l’Alfama. Il resto del viaggio è stata un’incredibile scoperta dell’Algarve. Scogliere aride e spiagge di sabbia bianca, l’oceano arrabbiato e i tetti bassi dei centri cittadini. Spingetevi a sud-est fino a Cabo Saõ Vicente, per assaporare il profumo dell’oceano, lasciatevi cullare dal vento e osservate l’infinito. Non c’è nulla di più rilassante.

Camilla_Algarve_ordinaryseaman

 

 #FRANCESCA

Questa è l’ultima foto che ho scattato a Stoccolma, prima di prendere la T-bana e poi il bus e poi l’aereo per tornare a casa. Lasciare la Svezia in una giornata di sole è immorale e dovrebbe essere anche illegale, perché lo permettono? Regola numero uno: bel tempo e 23 gradi? Tu di qui non te ne vai. Rilassati subito su una di quelle adorabili sedie a sdraio colorate e guarda lo skyline più urban della città: è un ordine. La vista dal parco di Hornstull, il quartiere dove ho alloggiato (sull’isola di Södermalm, la più creativa di Stoccolma) è davvero unica – così come l’atmosfera della zona. Ho scelto questo scatto a discapito di mille altri più tradizionali (leggi: Gamla Stan e le sue architetture colorate, lo Stockholms stadshus e i vari “tourist clichés”) per rendere giustizia ad un’area ignorata dalle guide, ma apprezzatissima dai locals. Un pezzettino del mio cuore è ancora là!

Vedi tutte le altre foto sul mio Instagram
Il “mio” appartamento svedese era un sogno: prenotalo qui

stoccolma

 

#BEATRICE

Torre d’Es Savinar, Ibiza.
È il mio posto del cuore, il posto magico in cui ritrovo la pace con me stessa e con il mondo.
Un punto privilegiato per godere degli splendidi tramonti ibizenchi, immersi nel silenzio, nella natura, sotto l’influenza positiva dell’isola di Es Vedrà.
Ci si ritrova tutti lì, nostalgici dei tempi hippy passati, di quella tranquillità e spensieratezza che spesso ci sfuggono nel tran-tran della vita quotidiana.
Un lungo applauso saluta il Sole che se ne va… E tutti insieme si dà il benvenuto alla notte, che a Ibiza, si sa, ha sempre qualcosa di altrettanto magico da offrire.

14358658_10157376621595137_1527608418169601487_n

 

 #SARA

Quando vado a fare qualche giro mi piace raccogliere fotografie di architettura, anche di architettura residenziale perché anche le abitazioni rispecchiano le peculiarità di una determinata zona, sono espressioni di un certo stile, di un’epoca, e testimoniano il cambiamento in termini di gusto e moda. Da qualche anno a questa parte muri, finestre e porte dai colori instagrammabili catturano la mia attenzione, mi piace ricercare la simmetria e la proporzione, una vera mania e un esercizio davvero piacevole alla vista.

“Porte e finestre non sono solo punti di accesso, di aerazione o illuminazione degli interni. Quantità, disposizione e scala possono esprimere visioni architettoniche di simmetria e grandiosità ma anche un uso armonioso di materiali che conferisce all’edificio un autentico valore contestuale”.

Questa istantanea l’ho scattata con il mio iPhone 4s a Numana, Riviera del Conero, precisamente lungo la Costarella, una via totalmente costituita da scalini, un antico vicolo che scende verso il mare. Ho letto che gli edifici che affiancano la scalinata sono stati ristrutturati di recente mantenendo comunque intatte le caratteristiche peculiari della cittadina costiera. Delle piccole località balneari mi affascinano le stradine sulle quali appaiono le facciate delle case, anch’esse facilmente amabili, soprattutto quando compare una buchetta delle lettere o una piantina.

sara ok

 

Comments are closed.

- INSTAlove -

- TWEETS -

Winter Holidays

Il nostro album vacanze è tornato e profuma di neve

Guarda come dondolo!

Summer remake e Amarcord sulla Riviera Romagnola

Bologna Imago Urbis

Un racconto attraverso immagini sublimi

Use-it guides

Ma prima cosa usavate?!?!?!